Stagione 2019/2020 - 16^ giornata: Came Dosson-Kaos Mantova 4-3

Stagione 2019/2020 - 16^ giornata: Came Dosson-Kaos Mantova 4-3

CAME DOSSON-KAOS MANTOVA 4-3 (3-0 p.t.)
CAME DOSSON: Pietrangelo, Vieira, Igor, Grippi, Schiochet
, Belsito, Ugherani, Juan Fran, Bertoni, Azzoni, Fiorotto, Anselmi, Ditano, Azzalin. All. Rocha

KAOS MANTOVA: Ricordi, Kytola, Bueno, Parrel, Di Guida, Micheletto, Carletti, Salas, Mateus, Dimas, Cabeça, Poletto, Fontaniello, Prado. All. Milella

MARCATORI: 6'30'' p.t. Juan Fran (C), 17'51'' Belsito (C), 18'38'' Schiochet (C), 9' s.t. Mateus (M), 12'14'' Cabeça (M), 14'29'' Grippi (C), 15'33'' Mateus (M)

AMMONITI: Igor (C), Salas (M), Kytola (M), Ricordi (M), Dimas (M), Vieira (C)

ARBITRI: Giovanni Zannola (Ostia Lido), Stefano Parrella (Cesena) CRONO: Simone Tassinato (Padova)

Vittoria importante della Came Dosson che nella sfida di alta classifica contro il Mantova dopo un primo tempo impeccabile soffre nella ripresa il ritorno degli avversari e deve soffrire per mantenere il vantaggio fino alla sirena.

La cronaca. Avvio di gara favorevole alla Came che però nei primi minuti fatica a concretizzare il dominio territoriale, sfiorando il vantaggio in più occasioni: particolarmente attivi in questa fase Japa e Murilo le cui conclusioni però difettano di mira, e così gli avversari si mantengono a galla e grazie ad alcune veloci ripartenze si rendono pericolosi dalle parti di Pietrangelo, che comunque si fa trovare sempre preparato. La svolta per i biancoblu arriva con l’ingresso in campo di Juan Fran che, ben liberato alle spalle dell’ultimo uomo, supera Ricordi con un tocco morbido. Lo svantaggio scuote il Mantova che si riversa subito in attacco alla ricerca del pari e in un paio di occasioni gli uomini di mister Milella vanno pericolosamente alla conclusione ma Pietrangelo fa buona guardia e protegge il vantaggio. Col passare dei minuti la pressione degli ospiti cresce e la Came deve stringere i denti in fase difensiva, per poi tornare a colpire dopo lo sforzo offensivo degli avversari: grande giocata di Grippi che con un pallonetto libera Ugherani in posizione defilata, cross al centro del nazionale romano per capitan Belsito che appoggia comodo in rete la palla del 2-0. Passa meno di un minuto e Ugherani si rende ancora protagonista rubando una palla velenosa al limite dell’area del Mantova e servendo immediatamente l’accorrente Murilo che appoggia in rete indisturbato la palla del 3-0 sul quale si va all’intervallo.

In avvio di ripresa il Mantova rientra in campo trasformato, alza fin dai primi minuti il ritmo delle giocate mettendo molta pressione alla fase difensiva dei biancoblu che comunque difendono con ordine e grazie anche ad alcuni interventi di Pietrangelo mantengono la porta inviolata. Belsito e compagni avrebbero oltretutto la possibilità di colpire in contropiede ma l’efficacia al tiro non è delle migliori e così il Mantova si mantiene in partita e a metà del secondo tempo trova con Mateus la rete che riapre i giochi. Dopo appena due minuti gli ospiti raddoppiano con Cabeca che realizza da posizione defilata sugli sviluppi di uno schema da calcio di punizione, concessa per un fallo molto dubbio. A circa otto minuti dalla sirena e sul risultato di 3-2 la gara si fa vibrante: Grippi riporta i biancoblu sul doppio vantaggio con un morbido tocco a scavalcare Ricordi ma Mateus accorcia le distanze con una grande conclusione sotto la traversa. A tre minuti dalla sirena mister Milella gioca la carta del quinto uomo di movimento per gli ultimi assalti finali ma Belsito e compagni non concedono nulla e portano a casa l’ennesima vittoria strameritata e l’ottavo risultato utile consecutivo.