Intervista a Andre' Siviero Do Reis Silva

Intervista a Andre' Siviero Do Reis Silva

14 Dicembre 2015             

 

 

 

INTERVISTA A ANDRE' SIVIERO

 

 

Andrè come è stato il tuo arrivo in CAME Dosson? Come ti trovi con il nuovo Mister e con lo spogliatoio? Siviero: “Sono molto contento di arrivare alla CAME Dosson, non nascondo che avevo tante squadre che mi stavano dietro, compreso squadre di A1 e questo mi ha fatto molto piacere. Ho deciso di accettare la CAME perché è una società seria ed ambiziosa della quale tutti parlano molto bene ed è proprio quello che stavo cercando. Mister Sylvio Rocha è un allenatore molto preparato e davvero bravo. Lui è stato uno dei motivi principale per il mio arrivo, mi ha voluto già da questa estate e ora al mercato di dicembre ha puntato su di me. Spero di ripagare la sua fiducia. I miei compagni di squadra mi hanno accolto benissimo, sembra che sono qua da anni. Qua c'è un gruppo vero, fatto da bravissimi giocatore e ottime persone, questo alla lunga può fare la differenza. Inoltre sono molto contento di ritrovare Quinellato, abbiamo giocato insieme per 5 anni, al di là che è un bravo giocatore, è un amico che ho fatto nel mondo del calcio a 5 e lo porterò per tutta la vita.”

Quali obbiettivi ti metti in questa stagione? Siviero: “Credo che il primo obbiettivo sia stato raggiunto che è quello della Final Eight di coppa, è una manifestazione bellissima, ne ho già disputate 4 e so quanto è bello essere li. Dopo questo siamo in piena corsa nel campionato, e credo che possiamo giocarcela fino in fondo contro tutte le squadre. Personalmente, vengo di due stagione non semplici. L'anno scorso ho avuto l'infortunio al ginocchio e quest'anno non sono riuscito a trovare il mio spazio all'Olimpus. A maggior ragione ho molta voglia di riscatto, so delle mie potenzialità e mi impegnerò al 100% per metterle a disposizione della squadra.”

Come vedi questo inizio di campionato della CAME? 24 punti in 10 partite. E le altre squadre? Siviero: “L'inizio del campionato della CAME è molto buono, abbiamo una squadra con dei valori individuali ottimi, ma che ha il suo punto di forza nel gioco collettivo. Il campionato quest'anno, come sanno tutti, è molto equilibrato e puoi vincere e perdere davvero contro tutti. C'è L'Imola che ha una buonissima squadra, il Milano che ha giocatori di esperienza ed alto livello, il PesaroFano che è da anni protagonista in A2, il Prato che aveva già una buona squadra e si è rinforzato in questo mercato di dicembre, Il Nursia, La Menegatti... Insomma tante squadre forte che fa il campionato diventare ancora più bello.”

L’undicesima giornata propone PesaroFano – Came Dosson che sono state due indiscusse protagoniste della passata stagione. Chi la spunterà? Siviero: “Sarà una bellissima gara tra due squadre che secondo me lotteranno fino alla fine per la promozione. Queste sono le partite che a tutti i giocatore piace giocare, in cui i dettagli fanno la differenza, dobbiamo stare attenti per tutti i 40 minuti di gioco. Andiamo a Pesaro con la consapevolezza che sono un'ottima squadra, ma che se facciamo quello che sappiamo fare e mettiamo l’intensità giusta possiamo tornare con un buon risultato da questa trasferta.”

I nostri tifosi ti aspettano! A chi vuoi dedicare il prossimo gol? Siviero: “Il mio prossimo gol lo vorrei dedicare a tutti i nostri tifosi che ci sostengono ogni sabato e riempiono il palazzetto. Una dedica speciale però va alla mia famiglia, senza di loro sicuramente non sarei riuscito ad arrivare fin qui. Fin da bambino mia mamma, mio papà e mio fratello mi portavano a giocare da tutte le parti e mi seguivano ovunque e ora lo fa mia moglie, che nei momenti belli ma principalmente nei momenti brutti è sempre al mio fianco e mi dà la carica giusta per continuare il mio sogno. Il gol dedicato a loro sarà il mio modo di dire grazie per i sacrifici che fanno per me.”