11^ giornata: Sintesi PesaroFano-Came Dosson

11^ giornata: Sintesi PesaroFano-Came Dosson

18 Dicembre 2015             

 

PESAROFANO-CAME DOSSON

2-4 (pt 1-0)

 

 

Pesaro: Veri, Silveira, Napoletano, Warid, Tonidandel, Rossi, Bonci, Jelavic, Cuomo, Ugolini, Moretti, Gennari. Allenatore: Osimani.

Came Dosson: Vascello, Belsito, Donnarumma, Vava, Siviero, Quinellato, Bellomo, Crescenzo, Bonora, Sviercoski, Rosso, El Hamoudi. Allenatore: Rocha

Marcatori: 17' pt Tonidandel (P), 8' St Bellomo (C), 9' St Quinellato (C), 14 St Tonidandel rigore(P) , 16' St Bellomo (C), 19' St Quinellato (C).


Per l'ultima partita del girone di andata la Came si presenta nel difficile parquet del Palafiera di Pesaro alla ricerca dei tre punti vitali per non perdere terreno dalla capolista Imola. Pronti via, in maglia nera i Dossonesi  schierano il quintetto con Bonora, Belsito, Sviercoski, Quinellato e Bellomo. Risponde il Pesaro con Moretti, Tonidandel, Napoletano, Rossi e Jelavic. Primi minuti  di studio in campo da parte di entrambe le squadre, molto equilibrate. La prima vera azione si registra all''8'pt da parte del Pesaro con il capitano Tonidandel che solo davanti a Bonora si fa neutralizzare. La Came risponde immediatamente con un ottima conclusione del nuovo arrivato Vava che si schianta sul palo destro della porta difesa dall'esterno difensore del Pesarofano. Al 15'pt ci prova anche Quinellato ma anche in questa occasione e' il palo a dire di no mentre un minuto più tardi al 16'pt il Pesarofano colpisce in contropiede con una azione corale conclusa a rete dal sontuoso Tonidandel per l'1 a 0. La Came prova a reagire ma senza successo e la prima frazione si chiude sull'1 a 0. La ripresa inizia subito con un clamoroso palo dei padroni di casa, la Came scossa da quel momento cambia marcia e inizia ad alzare la pressione. All'8'st arriva la tanto attesa rete con capitan Bellomo bravissimo a trovare di potenza e precisione l'unico spazio per insaccare la palla. 1 a 1. Galvanizzati dal pareggio i dossonesi continuano a pressare e un minuto più tardi di procurano una punizione dal limite. Nell'occasione viene espulso Jelavic per proteste e così la Came in superiorità numerica trova al 9'st la rete con Quinellato che libera tutta la sua felicità dedicando il goal alla sua piccola Aurora nata da pochi giorni. Tutto sembra essere in discesa, invece al 14'st una dubbia mano in area di Sviercoski viene punita con ammonizione e calcio di rigore che il solito Tonidandel realizza. 2 a 2. Tutto da rifare. I ragazzi di Mr Rocha non ci stanno e al 16'st dagli sviluppi di un calcio d'angolo trovano l'imbucata vincente con Bellomo per il 3 a 2. Il Pesarofano però non molla ma trova un Bonora strepitoso a chiudere un diagonale    di Tonidandel. Ad un minuto dal termine l'epilogo, Belsito recupera palla a centrocampo e si invola in contropiede consegnando a Quinellato la rete del definitivo 4 a 2. La gioia della vittoria diventa ancora più dolce dal risultato del pareggio della capolista Imola sul campo di Arzignano. Ora solo un punto ci divide