SERIE A - 23^ giornata: Came Dosson-Axed Latina 1-3

 

 

CAME DOSSON-AXED LATINA 1-3 (1-0 p.t.) 

 

 

 

 


CAME DOSSON: Morassi, Belsito, Vieira, Alemao, Schiochet, Di Guida, Rangel, Bellomo, Crescenzo, Sviercoski, Grippi, Massafra. All. Rocha.

AXED LATINA: Basile, Diogo, Battistoni, Paulinho, Maluko, Aiello, Del Ferraro, Raubo, Espindola, Cretella, Pilloni, Baroni. All. Kitò Ferreira.

MARCATORI: 6'13'' p.t. Bellomo (C), 6'03'' s.t. Diogo (L), 12'51'' Battistoni (L), 17'04'' Battistoni (L).


AMMONITI: Battistoni (L), Rangel (C), Diogo (L), Maluko (L), Del Ferraro (L).

ARBITRI: Gianfranco Marangi (Brindisi), Natale Mazzone (Imola) CRONO: Walter Suelotto (Bassano del Grappa).

 

 

Sconfitta per la Came Dosson contro un’ottima Axed Latina; alla squadra del presidente Zanetti, che si mantiene comunque in vetta alla classifica, è mancata la solita grinta e caparbietà per chiudere la gara nei momenti chiave, e nonostante un buon primo tempo concluso in vantaggio, capitan Bellomo e compagni nella ripresa hanno subito il gioco degli avversari, guidati da un Battistoni in grande spolvero.

La cronaca. Parte subito forte la Came mettendo pressione alla retroguardia ospite. Tra gli uomini di mister Rocha il più attivo in fase di avvio è Murilo, più volte al tiro pericolosamente: prima su punizione poi al termine di una ripartenza veloce, in entrambe le occasioni Basile respinge con sicurezza. La pressione dei padroni di casa è costante, il vantaggio è nell’aria e arriva puntuale grazie a capitan Bellomo che prosegue nel suo momento d’oro in fase realizzativa. La rete si sviluppa su schema da calcio d’angolo; Di Guida batte per Grippi che calcia forte rasoterra sul secondo palo dove è ben appostato il pivot biancoblu che appoggia in rete. Lo svantaggio risveglia Battistoni e compagni che cambiano ritmo e cominciano ad affacciarsi con pericolosità dalle parti di Morassi. Il portierone biancoblu è pero sempre attento e respinge le conclusioni dei vari Espindola, Battistoni e Maluko, sempre molto abili nel liberarsi al tiro sugli sviluppi delle azioni da palla ferma. Nel momento di maggior pressione avversaria la Came non rinuncia comunque alle sortite offensive, anzi sfiora il raddoppio in più di qualche occasione: la più chiara al termine di uno scambio Bellomo-Grippi dopo una palla recuperata per la Came, ma il tiro di Thiago è respinto da Basile. Poco prima della fine del primo tempo ancora Morassi sugli scudi a respingere un paio di forti conclusioni da fuori area di Battistoni e Maluko.

 

La ripresa inizia su ritmi molto alti da ambo le parti con Morassi e Basile chiamati a fare gli straordinari. La Came avrebbe subito la possibilità di incrementare il vantaggio ma sul tiro angolato di Japa Basile fa il fenomeno e si allunga a deviare in angolo. Il gioco prosegue con azioni veloci e ad alta intensità: la Came si affida alle ripartenze ma alla lunga il Latina dimostra di averne di più sulle gambe e guidato da Battistoni cinge d’assedio la porta biancoblu. Il capitano degli ospiti è incontenibile: prima su azione personale va pericolosamente al tiro murato da Morassi, subito dopo semina due avversari ed eludendo l’uscita di Morassi serve al centro per Diogo che appoggia in rete; il rammarico per la Came è doppio visto che nel mezzo delle due azioni avversarie c’era stata una veloce ripartenza di Bellomo che serviva una palla d’oro per Grippi che però incredibilmente la alzava sopra la traversa. La rete del pareggio galvanizza gli ospiti che si rendono ancora con pericolosi con Del Ferraro e battistoni, le cui conclusioni sbattono sul palo a Morassi battuto. La Came fatica ad organizzare una valida reazione e le iniziative offensive di Bellomo e compagni risultano sterili. Dall’altra parte c’è invece un Latina che continua nel suo forcing offensivo; è sempre il capitano degli ospiti a rovesciare il punteggio a favore dei suoi con una gran conclusione all’incrocio che non lascia spazio a Morassi. Mister Rocha gioca subito la carta del quinto uomo di movimento ma la mossa non sortisce l’effetto sperato, anzi è il Latina ad incrementare il vantaggio ancora con Battistoni che recupera palla e approfitta della porta vuota per siglare il 3-1 a favore degli ospiti con il quale si chiude la gara.